Stampa questa pagina

Milano 2000. Il Quartiere Porta Nuova Garibaldi

Milano 2000. Il Quartiere Porta Nuova Garibaldi nessun credito

Oggetto di una delle riqualificazioni più radicali ed estese in Europa, l'area del quartiere di Porta nuova Garibaldi, un tempo occupata dai binari della ferrovia che oggi vi scorre nei pressi, è divventato un nuovo polo della "movida", ma anche dello shopping e della cultura, grazie alla realizzazione di numerose strutture (la gran parte grattacieli) che, sia per l'utilizzo cui sono destinate che per la stessa loro eccezionale architettura si sono imposte come nuovi simboli di una città che cambia continuamente.

Solo per citare le architetture più significative si ricordano il "Bosco verticale", di Stefano Boeri, la "Spire" di Cesar Pelli (231 metri, l'edificio più alto d'Italia), il "Diamantone" e il "Palazzo Lombardia". E non molto lontano si trovano gli "storici" Pirellone, Torre Breda e torre Galfa.
Un piccolo Cluster di grande impatto estetico e monumentale.